Archivi tag: frana

Inizia il progetto LANDSLIP – Landslide multi-hazard risk assessment, preparedness and early warning in South Asia integrating meteorology, landscape and society

events-200x200

Inizia il progetto LANDSLIP – Landslide multi-hazard risk assessment, preparedness and early warning in South Asia integrating meteorology, landscape and society.

Ricercatori dell’Istituto a Darjeeling, West Bengala, India, per il Kick Off meeting del progetto.

Landslip-Darjeeling-012017

Maggiori informazioni nel sito di LANDSLIP: http://landslip.org/.

Nuovo drone ad ala fissa per il rilevamento del territorio

news-200x200

Il gruppo di Geomonitoraggio del CNR-IRPI (GMG), dopo un anno di sviluppo, ha messo a punto un aeromobile a pilotaggio remoto (APR-UAV) interamente autocostruito e basato su frame commerciale ad ala fissa V-TAIL ed in grado di trasportare/gestire , anche in simultanea, sistemi multinsensore per il rilevamento del territorio (fotocamere RGB mirrorless per il rilevamento fotogrammetrico; sensori di posizionamento GNSS di alta precisione e tempo reale; apparati multispettrali e videocamere ad alta risoluzione).
Il sistema, dotato di un’autonomia superiore all’ora di volo operativo (in funzione del payload), può decollare mediante lancio manuale da operatore (senza catapulta) e atterrare in modalità automatica con paracadute o con landing convenzionale. Il volo può essere gestito automaticamente dal pilota automatico integrato (piattaforma interamente open source) ed ai sensi nella normativa, è costantemente monitorato da un operatore e da un sistema telemetrico multipoint long range.

Per ulteriori informazioni:
marco.baldo@irpi.cnr.it
paolo.allasia@irpi.cnr.it

news-drone-2016-2
news-drone-2016-3
news-drone-2016-1

 

Ricercatori dello NCDR visitano le aree colpite dai terremoti in Italia centrale

news-200x200

Nei giorni 4-7 dicembre 2106, ricercatori dell’Istituto condurranno una delegazione del National Science and Technology Center for Disaster Reduction (NCDR), di Taiwan, guidata dal Prof. Hongey Chen, nelle aree colpite dai recenti terremoti che hanno colpito l’Italia centrale.

La delegazione taiwanese  visiterà l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e la Direzione di comando e controllo (DiComaC) di Rieti, del Dipartimento della Protezione Civile.

A Rieti, ricercatori del CRUST — Centro InteRUniversitario per l’Analisi SismoteTtonica Tridimensionale, guidati dalla Prof.ssa Giusy Lavecchia, e dell’IGAG — Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria, del CNR, illustreranno alla delegazione taiwanese aspetti relativi alla sismotettonica dell’Appennino centrale, e alle attività di microzonazione condotte in Italia.

Grazie alla collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile, i ricercatori dello NCDR avranno l’opportunità di visitare alcune dei centri abitati più colpiti dai terremoti in Italia centrale.

I ricercatori dell’NCDR visitano la Sala Operativa di Monitoraggio Sismico dell’INGV, a Roma.
news-ncdr-taiwan-2 news-ncdr-taiwan-3

I ricercatori dell’NCDR alla DICOMAC di Rieti.
news-ncdr-taiwan-1

Accompagnati dai Vigili del Fuoco e dal Dipartimento della Protezione Civile, i ricercatori dell’NCDR visitano il centro di Pescara del Tronto distrutto dal terremoto.
Visita dei ricercatori dell'NCDR a Pescara del Tronto

Accompagnati dai Vigili del Fuoco e dal Dipartimento della Protezione Civile, i ricercatori dell’NCDR all’interno della galleria lungo la SS 685 danneggiata dal terremoto.
Tunnel SS685 6 Sep 2016

Firmato un protocollo d’intesa con l’Instituto Geológico y Minero de España

news-50x50

Firmato un protocollo d’intesa fra l’Istituto e l’Instituto Geológico y Minero de España, il Servizio Geologico spagnolo. L’intesa, di durata triennale, ha lo scopo di favorire il disegno e la realizzazione di attività di ricerca e sviluppo congiunte, e di promuovere e sostenere la cooperazione tra i ricercatori delle due Istituzioni. Maggiori informazioni sul protocollo d’intesa sono disponibili qui.

Concluso con successo il progetto FP7 LAMPRE

news-50x50

Con una conferenza finale tenutasi al Museo di Scienze Naturali di Bruxelles alla presenza di rappresentanti di molti Servizi Geologici nazionali, ed un meeting di review tenutosi presso la Research Executive Agency (REA), sempre a Bruxelles, si è concluso con successo il progetto europeo FP7 LAMPRE, coordinato dal nostro Istituto.