Mostra dissesti

Progetto-Mostra-dissesti-evidenza

Background

Per porre l’attenzione sull’importanza delle attività di prevenzione dai rischi naturali è nato questo progetto intitolato “Dissesto idrogeologico e incendi boschivi, storia e attualità della prevenzione” che trae spunto dal patrimonio documentale del Piemonte, parcellizzato in archivi privati e pubblici. Il presupposto è che la difesa migliore dai rischi naturali è la conoscenza dei fenomeni, finalizzata all’acquisizione di comportamenti idonei.

Scopo

La mostra nasce dalla duplice volontà della Regione Piemonte-Settore Idraulica Forestale e Tutela del Territorio e dell’IRPI UOS Torino di:

  • valorizzare il patrimonio documentaristico e storico dell’IRPI, che, per lungimiranza dei fondatori, per 40 anni ha archiviato materiale conoscitivo e iconografico relativo a eventi di piena e frana, interventi di sistemazione e loro realizzazione e funzionalità nel tempo, di tutto l’arco alpino afferente al bacino padano, e in particolar modo al territorio piemontese
  • divulgare e illustrare attraverso eloquenti immagini il patrimonio naturale in cui viviamo e descrivere le criticità a cui va periodicamente soggetto, parallelamente all’impegno profuso nel trovare soluzioni per la mitigazione degli effetti e dei danni

Metodi

Per la realizzazione del progetto divulgativo si è effettuata una meticolosa ricerca storica iconografica degli effetti al suolo dei principali processi in ambito idro-geologico in Piemonte e successiva riproduzione digitale ad alta risoluzione. Tale ricerca si è basata sugli archivi storici dell’Amministrazione Forestale statale e regionale e dell’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica UOS di Torino, del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per dare atto del grande sforzo che Istituzioni e collettività locali hanno intrapreso contro i pericoli naturali.

Risultati

Il risultato è la realizzazione di una mostra itinerante e di un DVD che illustrano, con documentazione storica e attuale, i principali rischi naturali presenti in Piemonte e descrive attraverso alcuni esempi le opere e i lavori di prevenzione realizzati nelle vallate piemontesi nel XX secolo. Sono stati illustrati attraverso immagini d’epoca alcuni eventi parossistici avvenuti in Piemonte per sottolineare l’importanza delle attività di prevenzione e l’impegno delle opere dell’uomo nei decenni.

Prodotti

I messaggi visivi trasmessi mediante la mostra affrontano tre aspetti:

  1. I pericoli naturali dedicata alla descrizione dei principali tipi di criticità del territorio attraverso foto e illustrazione di eventi accaduti in Piemonte negli ultimi secoli;
  2. Le opere di prevenzione dedicata all’illustrazione delle opere di difesa e mitigazione dei rischi naturali, con particolare riferimento alle sistemazioni idraulico-forestali e ai rimboschiment
  3. Incendi boschivi e protezione del suolo che sottolinea la funzione protettiva delle foreste nei confronti dei pericoli naturali e le conseguenze che gli incendi boschivi hanno sul dissesto idrogeologico.
    Infine le “Tracce della memoria” riportano brevi racconti e immagini di eventi narrati da chi ne è stato protagonista in tre pannelli tematici. Nella versione DVD realizzata i contenuti della mostra sono forniti con voce narrante.

Conclusioni

La mostra realizzata è uno strumento didattico e conoscitivo di comprensione immediata, agile nella sua struttura (roll-up), è itinerante in modo da poter giungere in tutto il Piemonte.

La mostra è stata realizzata in modo da poter essere allestita e ospitata presso istituzioni e enti locali quali biblioteche, scuole, municipi e musei e altri luoghi di aggregazione.

I pannelli sono facilmente trasportabili e montabili in modo veloce e economico senza ulteriori costi di allestimento.