Identificazione e stima dei parametri per la valutazione del rischio di desertificazione

(I.S.PA.RI.DE.)

Focus-Drought-evidenza

Background

La Calabria, per le sue caratteristiche climatiche, geomorfologiche, antropiche, è una delle regioni più esposte al rischio di desertificazione fra quelle che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. Si è ritenuto conveniente applicare le metodologie, già note in letteratura, alla scala di bacino e concentrarsi sul versante ionico, che anche per le caratteristiche pluviometriche e climatiche, appare quello più esposto al fenomeno.

Scopo

Il progetto “I.S.PA.RI.DE.”, fra gli obiettivi primari, ha inteso individuare e caratterizzare in modo organico gli indicatori necessari per analizzare il fenomeno complesso della desertificazione. Quindi gli stessi indicatori, per il tramite di nuove metodologie e metodologie già note in letteratura, sono stati applicati in un comprensorio della provincia di Crotone. Nella stessa area sono stati valutati i trend climatici dell’area di studio e le dinamiche di uso del suolo avvenute nella seconda metà del XX secolo. I risultati sono stati validati con una campagna di indagini di laboratorio su campioni di suolo e con valutazioni dello stesso fenomeno, utilizzando indicatori rilevabili tramite informazioni da satellite.

Metodi

Fra le metodologie applicate si cita quella (indice ESAI), già nota in letteratura, che tiene conto dei fattori naturali e di quelli antropici e quella e quella, proposta nell’ambito del progetto, che tiene conto solo dei fattori fisico-ambientali (indice ESAPI). Inoltre, nell’ambito del progetto, è stato introdotto ed applicato un ulteriore metodo basato sull’analisi fattoriale.

Risultati

I risultati ottenuti hanno consentito di identificare nell’area di studio le principali tendenze evolutive dei processi di degrado del suolo nell’arco di tempo considerato e di valutare l’influenza dei processi antropici, fra i quali le variazioni d’uso del suolo e le modalità di gestione del territorio.

Prodotti

Il prodotto principale è stato il volume “Il progetto I.S.PA.RI.DE.: Identificazione e Stima dei PArametri per la valutazione del RIschio di DEsertificazione” (a cura di R. Coscarelli), che raccoglie i risultati scientifici più importanti raggiunti nell’ambito del Progetto. Il volume, di circa 170 pagine, è stato stampato dalla Casa Editrice Nuova BIOS di Cosenza. Inoltre alcuni risultati sono stati oggetto di pubblicazioni su Riviste internazionali e presentazioni a Convegni, Conferenze e Meeting. Fra i più importanti si citano:

  • Coscarelli R., Caloiero T., Minervino I., Sorriso-Valvo M. (2015). Sensitivity to desertification of a high productivity area in Southern Italy. Journal of Maps, 1-9
  • Coscarelli R., Minervino I., Sorriso-Valvo M. (2009). L’Influenza dei fattori antropici nei fenomeni di degrado del suolo. Un caso di studio nel crotonese. In: “La crisi dei sistemi idrici: approvvigionamento agro-industriale e civile”. Atti dei Convegni dei Lincei, 248. Bardi Editore, Roma.
  • Coscarelli R., Minervino I., Sorriso-Valvo M. (2005) “Methods for the characterization of areas sensitive to desertification: a critical review and first results for the Calabrian territory (Southern Italy)”, in “Geomorphological Processes and Human Impacts in River Basins” (Proceedings of the International Conference held at Solsona, Catalonia, Spain, May 2004). IAHS Publ. 299, 2005

Conclusioni

Il progetto “I.S.PA.RI.DE.” deve considerarsi un punto di partenza in quanto le diverse tematiche trattate, rientranti nel fenomeno complesso della desertificazione, o comunque a questo collegate, meritano tutte approfondimenti e affinamenti per raggiungere quel grado di conoscenza esaustivo, che il fenomeno merita, anche considerando le vaste conseguenze che lo stesso ha da un punto di vista produttivo ed economico, oltre che ambientale e naturale.