Roberto COSCARELLI

Personale di Ricerca
Ricercatore
Responsabile Sezione Secondaria
+39 0984 841417
+39 0984 841409
roberto.coscarelli (at) irpi.cnr.it
Via C. B. Cavour, 4/6 87030, Rende (CS)
Cosenza


Tra le più importanti e recenti pubblicazioni:

-        Buttafuoco G, Caloiero T, Coscarelli R, 2014 Analyses of Drought Events in Calabria (Southern Italy) using Standardized Precipitation Index. Water Resources Management, DOI 10.1007/s11269-014-0842-5

-        Caloiero T, Buttafuoco G, Coscarelli R, Ferrari E, 2014 Spatial and temporal characterization of climate at regional scale using homogenous monthly precipitation and air temperature data: an application in southern Italy (Calabria Region). Hydrology Research. DOI 10.2166/nh.2014.022

-        Sirangelo B, Caloiero T, Coscarelli R, Ferrari E, 2014 A stochastic model for the analysis of the temporal change of dry spells. Stochastic Environmental Research and Risk Assessment, DOI: 10.1007/s00477-014-0904-5.

-        Antronico L, Borrelli L, Coscarelli R, Gullà G, 2014 Time evolution of landslide damages to buildings: the case study of Lungro (Calabria, southern Italy). Bulletin of Engineering Geology and the Environment, DOI 10.1007/s10064-014-0591-y

-        Borrelli L, Cofone G, Coscarelli R, Gullà G, 2014 Shallow landslides triggered by consecutive rainfall events at Catanzaro strait (Calabria–Southern Italy). Journal of Maps, DOI: 10.1080/17445647.2014.943814

-        Ferrari E, Caloiero T, Coscarelli R, 2013. Influence of the North Atlantic Oscillation on winter rainfall in Calabria (southern Italy). Theoretical and Applied Climatology, DOI 10.1007/s10346-013-0431-3

-        Antronico L, Borrelli L, Coscarelli R, Pasqua AA, Petrucci O, Gullà G, 2013. Slope movements induced by rainfalls damaging an urban area: the Catanzaro case study (Calabria, southern Italy). Landslides, DOI: 10.1007/s10346-013-0431-3

-        Coscarelli R, Caloiero T, 2012. Analysis of daily and monthly rainfall concentration in Southern Italy (Calabria region). Journal of Hydrology, vol. 416–417, p. 145-156, DOI: 10.1016/j.jhydrol.2011.11.047  

-        Brunetti M, Caloiero T, Coscarelli R, Gulla’ G, Nanni T, Simolo C, 2012. Precipitation variability and change in the Calabria region (Italy) from a high resolution daily dataset. International Journal of Climatology, vol. 32, p. 57-73, DOI: 10.1002/joc.2233

-        Gullà G, Caloiero T, Coscarelli R, Petrucci O, 2012. A proposal for a methodological approach to the characterisation of widespread landslide events: an application to Southern Italy. Natural Hazards and Earth System Sciences, vol. 12, p. 165-173, DOI: 10.5194/nhess- 12-165-2012

-        Buttafuoco G, Caloiero T, Coscarelli R, 2011. Spatio-temporal patterns and temporal stability of the mean annual precipitation in southern Italy (Calabria region). Theoretical and Applied Climatology. DOI: 10.1007/s00704-011-0398-8.

-        Caloiero T, Coscarelli R, Ferrari E, Mancini M, 2011. Precipitation change in Southern Italy linked to global scale oscillation indexes. Natural Hazards and Earth System Science 11 (6), 1683-1694

-        Buttafuoco G, Caloiero T, Coscarelli R, 2010. Spatial uncertainty assessment in modelling reference evapotranspiration at regional scale. Hydrology and Earth System Sciences. 14, 2319–2327. DOI: 10.5194/hess-14-2319-2010.

-        Caloiero T, Coscarelli R, Ferrari E, Mancini M, 2009. Trend detection of annual and seasonal rainfall in Calabria (Southern Italy), International Journal of Climatology. DOI: 10.1002/joc.2055.

-        Terranova O, Antronico L, Coscarelli R, Iaquinta P, 2009 Soil erosion risk scenarios in the Mediterranean environment using RUSLE and GIS: an application model for Calabria (southern Italy). Geomorphology 112 (3), 228-245

 


Attività di ricerca e consulenza tecnico-scientifica nell'ambito di Convenzioni tra Istituto ed Enti pubblici, nei seguenti settori: trend pluviometrici, modellazione idrologica, analisi di lunghi periodi siccitosi, connessione tra piogge e indici climatici globali, analisi delle cause innescanti fenomeni di dissesto ad elevato impatto, erosione idrica dei suoli, desertificazione.

 


 

  E' nato il 6 maggio 1964 a Cosenza (Calabria, Italia).

Ha conseguito la Laurea con lode in Ingegneria Civile per la Difesa del Suolo e la Pianificazione Territoriale (sezione Idraulica) presso l'Università della Calabria il 2/10/1990.

E’ stato vincitore di diverse borse di studio nel settore della difesa del suolo, dell’Idraulica e Costruzioni Idrauliche, finanziati dalla Regione Calabria, dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), dal Dipartimento Ambiente dell’ENEA.

Dal 1991 al 1997 ha collaborato con l'Università della Calabria, nel corso di "Idrologia sotterranea" (Facoltà di Ingegneria), ed è stato componente delle commissioni d'esame delle discipline di "Idrologia sotterranea" e "Gestione delle risorse idriche".

Ha effettuato docenze:

- su tematiche riguardanti le acque sotterranee, in Corsi Europei di Formazione, nell’ambito dei programmi COMETT,  promossi dalla Techware Italia (Technology For Water Resources) e organizzati all’Università della Calabria

- su tematiche riguardanti il rischio idrogeologico in alcuni Master Universitari di I e II Livello organizzati presso l’Università della Calabria

- su tematiche riguardanti i rischi naturali, nei corsi di formazione per operatori di protezione civile, organizzati dal FORMEZ (Roma) e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile

Da novembre 1997 a marzo 2001 ha lavorato (con la qualifica di ingegnere direttore) presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile. Ha lavorato nell'ambito delle fasi post-evento di importanti catastrofi naturali (terremoto Umbria-Marche, evento franoso di Sarno, etc.). In questo ambito ha coordinato i gruppi tecnici per valutare i danni causati da eventi naturali. E’ stato membro di diversi comitati tecnico-scientifici nominati per la gestione delle fasi post-evento.

Ha collaborato con l'Università della Calabria (laboratori CAMILAB - Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica), dove ha coordinato il gruppo di lavoro per la Convenzione tra l'Università della Calabria e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, per quanto riguarda l'applicazione di modelli di previsione di frane e inondazioni.

Attualmente lavora come ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche d'Italia, Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica - Unità di Cosenza (CNR-IRPI), nelle tematiche dei cambiamenti climatici, la difesa del suolo, l’erosione del suolo, la desertificazione.

Coordinamento e Partecipazione a progetti di ricerca:

- E 'stato coordinatore scientifico del progetto di ricerca "ISPARIDE - Identificazione e stima dei parametri per la valutazione del rischio di desertificazione" (maggio 2004 - maggio 2007), finanziato (Euro 146.250,00) dal Ministero Italiano dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca;

- E’ stato componente del Gruppo di Lavoro nell’ambito della Convenzione tra il CNR IRPI e il Commissario Delegato (Ordinanza n. 3862/2010) per lo svolgimento di attività di consulenza tecnico-scientifica per studi, indagini e monitoraggio nella frazione Ianò del Comune di Catanzaro e nel Comune di Maierato (Calabria - Italia)

- E’ stato componente del Gruppo di lavoro CNR IRPI sulle attività di "Studio e sperimentazione di metodologie e tecniche per la mitigazione del rischio idrogeologico" - lotti 1 e 2 - (POR CALABRIA 2000-2006 - Asse 1 – Risorse naturali Misura 1.4 - Sistemi insediativi Azione 1.4.c – Azioni di studio, programmazione, sperimentazione, monitoraggio, valutazione e informazione finalizzati alla predisposizione e gestione di politiche integrate d’intervento di difesa del suolo)

- È stato componente del Gruppo di Lavoro nella Convenzione Scientifica (2003-2004) tra il CNR-IRPI e l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura della Calabria (ARPACAL) per quanto riguarda il tema: "Valutazione del rischio di erosione in Calabria";

- È stato Responsabile Scientifico per il CNR-IRPI del progetto di ricerca "MIRASAT - Metodologia per la valutazione degli indicatori di rischio tramite telerilevamento satellitare", finanziato dalla Regione Calabria. Partner leader: EPSILON Italia; altro partner: Università della Calabria.

Nell'ambito della collaborazione scientifica con Epsilon Italia srl, ha fornito un contribuito nei seguenti progetti:

- "ProMyLife - How To Better Protect My Life In Major Emergencies" - Programma: DG Environment – Civil Protection Prevention & Preparedness Actions - Durata: 24 mesi - Responsabile: NEA - Development Enterprise of Achaia Prefecture (Greece)

- Progetto "URBANRISK - Valutazione e Gestione dei Rischi nelle Aree Urbane" -Programma: DG Environment – Civil Protection Prevention & Preparedness Actions - Durata: 18 mesi - Responsabile: Epsilon Italia srl.

E' revisore per le riviste scientifiche Journal oh Hydrology, International Journal of Climatology, Physics and Chemistry of the Earth, Biogeosciences, Geofizika

Ha partecipato a numerosi Seminari e Convegni scientifici, nazionali e internazionali, anche presentando lavori di cui era Autore.

E’ correlatore di numerose tesi di laurea (triennali e specialistiche) della Facoltà di Ingegneria dell’Università della Calabria, nelle tematiche del rischio idrogeologico, di una tesi di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Idraulica – XX Ciclo – presso il Politecnico di Milano e Responsabile Scientifico di alcuni Assegni di Ricerca presso il CNR IRPI – UOS di Cosenza.

Componente di numerose Commissioni d’Esame per Assegni di Collaborazione ad Attività di ricerca sui temi inerenti: fenomeni di degrado del suolo, fenomeni di desertificazione, eventi idrologici estremi, analisi di dati geotecnici, verifiche di stabilità di frane in aree urbane.

E’ autore/co-autore di numerosi lavori, pubblicati su riviste nazionali e internazionali, o presentati a congressi nazionali ed internazionali, nelle tematiche dei trend climatici, dell’erosione idraulica dei suoli, della desertificazione, dell’inquinamento delle falde acquifere e degli eventi estremi.