Il clima e la disponibilità di acque sotterranee in Puglia_ effetti recenti e novità in tema di ricarica controllata

Casarano Domenico Dragone Vittoria Polemio Maurizio, 2019, Il clima e la disponibilità di acque sotterranee in Puglia_ effetti recenti e novità in tema di ricarica controllata, Geologia dell'ambiente Supplemento al n. 1/2019 (2019): 40–44.,
URL: http://www.cnr.it/prodotto/i/403809

Le acque sotterranee pugliesi costituiscono la risorsa idrica preminente per lo sviluppo socio-economico regionale in virtù della scarsa presenza di risorse superficiali, disponibili solo nel Tavoliere. La penuria idrica, sin da epoca storica, ha fortemente condizionato la vita umana, ad esempio favorendo l'ubicazione di villaggi, oggi prosperose città, soprattutto lontano dalla costa, in luoghi in cui le di acque sotterranee risultavano facilmente estraibili. Nel corso del tempo, soprattutto a causa delle modificazioni climatiche, osservate in particolare dal 1980 in poi in tutta l'Italia meridionale (Cotecchia et al. 2004), si è registrato un importante calo della ricarica che, posto in relazione al crescente utilizzo delle risorse, ha determinato condizioni di sovrasfruttamento (2011).

Dati tratti da https://intranet.cnr.it/people/