Sistemi di allarme e monitoraggio per debris flows e mudflows

Sviluppo di sistemi di allarme e monitoraggio per debris flows e mudflows (ALMOND)

Alveo del torrente Marderello in corrispondenza della sezione in cui è installato il sensore idrometrico, visibile sotto la campata del ponte.

Background

Il monitoraggio delle colate detritiche in aree attrezzate viene condotto in diversi paesi nel mondo da alcune decine di anni. Manca ancora, tuttavia, una adeguata standardizzazione di metodologie, strumentazioni e procedure. Le aree attrezzate vengono anche utilizzate per il test di sistemi di allarme. Pur riscontrandosi un aumentato utilizzo di questi ultimi, risulta ancora mancante a livello nazionale e internazionale una loro sistematica sperimentazione.

Scopo

Realizzazione di sistemi di monitoraggio ed allerta funzionali per le diverse tipologie di processo torrentizio atteso (colate detritiche e di fango, flussi iperconcentrati) per giungere ad una standardizzazione di metodologie, strumentazioni e procedure. Utilizzare le due aree attrezzate esistenti per lo sviluppo ed il test di algoritmi e sistemi di allarme per colate detritiche e di fango, conducendo una loro sistematica sperimentazione.

Metodi

Grazie ad una collaborazione con la ditta Siap+Micros, azienda leader in Italia per il monitoraggio ambientale, è stata messa a punto una centralina multi sensore per il monitoraggio multi parametrico delle colate detritiche e di fango che consente anche il test di algoritmi di allarme. La centralina è attualmente installata nelle due aree attrezzate a disposizione del progetto.

Risultati

La centralina realizzata in collaborazione con la ditta Siap+Micros è installata dal 2012 in entrambe le aree attrezzate disponibili ed ha finora regolarmente registrato tre colate. I dati acquisiti hanno consentito la messa a punto di un algoritmo di allarme che nel 2013 ha efficacemente rilevato il passaggio di una colata detritica. L’algoritmo sfrutta dati di natura micro sismica.

Prodotti

Grazie alle ricerche sinora condotte è stato possibile mettere a punto, in collaborazione con la ditta Siap+Micros un prototipo di sistema di allarme, battezzato ALMOND-F, che consente di rilevare il passaggio di una colata detritica grazie a dati di natura micro sismica. Il sistema è attualmente in fase di sviluppo per poterlo rendere capace di individuare anche la magnitudo di una colata detritica.

Conclusioni

La standardizzazione delle metodologie, strumentazioni e procedure attualmente in uso per il monitoraggio delle colate detritiche e di fango costituisce un’esigenza imprescindibile per compiere adeguati progressi nello studio di questi fenomeni. Lo sviluppo ed il test sistematico di algoritmi e sistemi di allarme risulta altrettanto importante per scopi di protezione. Il progetto intende portare un significativo contributo in tal senso.