Pericolosità geo-idrologica del bacino del Torrente Pogliaschina

Studio dei processi idrologici, idraulici e geomorfologici e della pericolosità ad essi associata nel bacino del Torrente Pogliaschina (Val di Vara, Provincia della Spezia).

Pogliaschina_pioggia cumulata_evento-20141120-

Background

Le piene improvvise nei bacini montani si accompagnano spesso a importanti effetti geomorfologici, sia lungo la rete idrografica (variazione morfologiche negli alvei e trasporto di legname), sia sui versanti (frane ed erosioni). Il contestuale verificarsi di piene improvvise e fenomeni di instabilità geomorfologica accentua pericolosità e rischi legati ai singoli processi.

Scopo

Scopo dello studio è stata l’analisi della piena improvvisa del 25 ottobre 2011 e dei fenomeni franosi ad essa associati nel bacino del torrente Pogliaschina (Liguria), aggiornamento della carta della pericolosità e definizione preliminare delle misure per la riduzione del rischio.

Metodi

E’ stata applicata una metodologia di analisi integrata, comprendente le seguenti attività:

  • Ricostruzione indiretta delle portate di picco mediante osservazioni di terreno ed applicazione di formule dell’idraulica;
  • Applicazione di modelli afflussi-deflussi;
  • Determinazione dei volumi di legname erosi e trasportati dalla piena;
  • Realizzazione di inventari delle frane dell’evento;
  • Applicazione di indicatori morfometrici per la connettività del sedimento.

Risultati

I risultati dello studio sono consistiti nella determinazione della risposta di piena del bacino, nel riconoscimento dei fattori geologici, topografici e di uso del suolo che controllano la distribuzione delle frane e nella determinazione dei volumi e delle zone di origine del materiale legnoso trasportato dalla piena.

Prodotti

I risultati dello studio sono stati raccolti in una relazione tecnica corredata da un progetto in ambiente GIS. E’ stata inoltre prodotta una pubblicazione che confronta le carte inventario delle frane dell’evento realizzate tramite fotointerpretazione e mediante l’analisi semi-automatica di immagini satellitari.

Conclusioni

L’approccio integrato sviluppato per questo studio si è rivelato idoneo all’analisi di una piena improvvisa di forte intensità in un bacino rappresentativo di condizioni ricorrenti nella regione considerata.