Monitoraggio delle Grotte di Castellana

Monitoraggio in continuo di un sito campione delle Grotte di Castellana, Puglia, ai fini della valutazione delle condizioni di stabilità locale.

Castellana2_imbocco-evidenza

Background

L’evoluzione di grotte e sistemi carsici avviene anche per crolli successivi di materiale dalla volta e dalle pareti degli ambienti sotterranei. In grotte turistiche, ciò pone dei problemi per la sicurezza dei visitatori, e gli aspetti di stabilità vanno opportunamente valutati.

Scopo

Studiare nel dettaglio, e quindi monitorare, un’area campione all’interno del sistema carsico delle Grotte di Castellana.

Metodi

Partendo dai risultati del progetto condotto nel 2004, selezione di un sito campione e messa in opera di sistema di monitoraggio in continuo per il controllo dell’evoluzione delle fratture.

Risultati

Il sito nella parte terminale del Corridoio del Deserto (selezionato come area campione) è stato dettagliatamente caratterizzato dal punto di vista geologico-strutturale, e un sistema di monitoraggio è stato pianificato. La mancata acquisizione degli strumenti da parte delle Grotte di Castellana srl ha impedito la fase di monitoraggio.

Prodotti

Analisi strutturale dell’area campione (parte terminale del Corridoio del Deserto).

Conclusioni

Il progetto, che doveva rappresentare il naturale completamento di quello avviato nel 2004 ai fini della valutazione della pericolosità da crolli lungo il percorso turistico delle Grotte di Castellana, è rimasto incompiuto per la mancata acquisizione degli strumenti di monitoraggio da parte delle Grotte di Castellana srl.