Landslide Smart Network

(LASMON)

project-lasmon-evidenza

Background

Tra i fenomeni franosi in ambiente alpino, la caduta massi rappresenta certamente uno di quelli più impattanti anche perché estremamente diffuso. Molto difficile da monitorare, la caduta massi spesso viene gestita esclusivamente mediante l’esecuzione di opere attive o passive finalizzate alla mitigazione del rischio. Essendo un fenomeno molto complesso da monitorare in quanto impulsivo e spesso difficilmente localizzabile a priori, il problema della caduta massi può essere approcciata in modo diverso sviluppando sistemi di controllo delle opere di mitigazione

Scopo

LASMON ha come obiettivo lo sviluppo di una smart network di nuova generazione in grado di monitorare sia le opere di mitigazione del rischio che gli ammassi rocciosi. Utilizzando centraline e protocolli di comunicazione di ultima generazione, il progetto si pone come obiettivo quello di sviluppare dei nodi di monitoraggio a basso costo e con bassi livelli di manutenzione.

Metodi

Il monitoraggio delle opere di mitigazione del rischio da caduta massi può essere utilizzato come elemento di controllo della effettiva efficacia delle opere, che possono essere danneggiate parzialmente o totalmente da un crollo. Attraverso una rete di sensori a basso costo, è possibile creare una rete di monitoraggio diffusa che sia in grado di controllare l’efficienza delle singole opere e segnalare l’eventuale impatto di un blocco che può mettere fuori esercizio le opere stesse.

Risultati

Il progetto si pone come obiettivo quello di sviluppare una rete di monitoraggio innovativa basata su sensori e nodi di comunicazione di ultima generazione che possano avere una larga diffusione ed essere installati con facilità in tutti quei contesti in cui è necessario un controllo della funzionalità delle opere di protezione.

Prodotti

La centraline di monitoraggio sarà in grado di controllare lo stato delle opere e segnalare in tempo reale una danneggiamento parziale o totale della struttura monitorata ad una centrale di controllo

Conclusioni

Il Progetto LASMON vuole realizzare delle reti di monitoraggio a basso costo e impatto che possano essere installate in maniera capillare sul territorio per ridurre al minimo gli effetti dell’impatto della caduta massi su opere di mitigazione. Attraverso un sistema di segnalazione tempestivo, il sistema è in grado di identificare l’avvenuto impatto e il grado di danneggiamento dell’opera e di allertare le strutture compenetri per evitare un nuovo eventuale crollo possa mettere a rischio gli elementi vulnerabili non più protetti dalle opere danneggiate.