Monitoraggio di fenomeni franosi

planpincieux

Descrizione

Con lo sviluppo delle tecnologie il ruolo del monitoraggio dei fenomeni franosi è divenuto via via più importante soprattutto per lo studio e la gestione emergenziale di ampi fenomeni franosi. Il CNR IRPI ha negli anni sviluppato una serie di competenze dedicate allo sviluppo, installazione e gestione di sistemi di monitoraggio che gli ha permesso di svolgere un ruolo di supporto tecnico/scientifico in molte situazioni emergenziali di livello nazionale. Il monitoraggio può essere declinato in molte forme a seconda del livello di criticità del fenomeno franoso e prevede, nella sua forma più avanzata, l’impiego di una rete multi-strumentale di controllo dei principali parametri fisici ritenuti rappresentativi. In tale ambito, i tratti più qualificanti sono: la gestione da remoto della rete di monitoraggio in near real time, l’utilizzo di sistemi di early warning basati su soglie e/o sull’inverso della velocità e la pubblicazione on line dei risultati su un web-gis dedicato.

Utenti/Scopo

Le attività di monitoraggio sono rivolte prevalentemente all’incremento delle conoscenze di uno specifico fenomeno franoso e all’individuazione delle relazioni tra l’evoluzione dello stesso al variare di fattori esterni quali precipitazioni e/o oscillazioni di falda. Il bagaglio di conoscenze così acquisito viene spesso messo a disposizione degli Enti preposti alla gestione del territorio quale supporto alla decisione.

Metodi e tecnologie

Le moderne tecniche di monitoraggio si avvalgono di strumenti tecnologicamente avanzati. Una rete di monitoraggio è solitamente basata sull’utilizzo on site di strumenti di monitoraggio più o meno complessi (stazione totale robotizzata, GBinSAR, GPS, estensimetri, ecc.) e di una struttura di acquisizione e trasferimento remoto del dato. Oltre al sistema on site, la struttura di gestione del dato è inoltre composta di un server dedicato presso il CNR IRPI ove il dato viene pubblicato e processato utilizzando appositi software in parte sviluppati e registrati dal CNR IRPI (es. 3DA – three-dimensional displacement analysis). L’ultima ma non meno importante fase di trattamento del dato riguarda la sua pubblicazione che avviene su apposite pagine web ad accesso controllato.

Prodotti

I prodotti delle attività di monitoraggio possono essere distinti in prodotti in near real time, solitamente costituiti da mappe tematiche e grafici prodotti automaticamente dal sistema di gestione della rete di monitoraggio e pubblicati on line e da bollettini di analisi ed approfondimento del dato a cadenza periodica.