The expansion of the Roman Empire coincided with the warmest period in the Mediterranean of the last 2,000 years

media-link-web-200x200

Nel sito web dell’Università di Barcellona (Spagna) è descritta (17/07/2020) una ricerca condotta dall’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica (Cnr-Irpi) – grazie al contributo di Giulia Margaritelli ricercatrice presso la sede dell’IRPI di Perugia – in collaborazione con l’Istituto di scienze marine (Cnr-Ismar) e l’Università di Barcellona, ha addotto nuovi dati sulla fase di eccezionale riscaldamento della superficie del Mediterraneo durante il primo mezzo millennio dell’era cristiana. Lo studio è pubblicato su Scientific Reports del gruppo Nature.