Storia

L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica è stato costituito dal Presidente del CNR il 22 gennaio 2001, con provvedimento n. 15768L’atto costitutivo dell’Istituto è stato modificato una prima volta il 25 settembre 2008, con provvedimento del Presidente del CNR n. 107, ed una seconda volta il 20 ottobre 2013, con provvedimento del Presidente del CNR n. 113.

L’Istituto è nato dalla fusione di cinque fra Istituti e Centri del CNR:

  • L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica nel Bacino Padano, a Torino.
  • L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica nell’Italia Centrale, a Perugia.
  • L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica nell’Italia Meridionale ed Insulare, a Rende (CS).
  • L’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica nei bacini dell’Italia Nord-Orientale, precedentemente Istituto di Geologia Applicata alla Pianificazione Viaria e all’Uso del Sottosuolo, a Padova.
  • Il Centro di Studio sulle Risorse Idriche e la Salvaguardia del Territorio, a Bari.
  • Parte del personale afferente all’Istituto per lo Studio degli Ecosistemi, a Firenze.

Le tappe che hanno portato all’attuale configurazione dell’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica sono state:

  • 1970 – A seguito della catastrofica alluvione di Firenze del novembre 1966, il CNR istituì tre nuovi istituto di ricerca sul tema del dissesto idrogeologico a Torino, Perugia and Cosenza.
  • 1984 – Il CNR istituisce il Centro di Studio sulle Applicazioni di Tecnologie Avanzate nel campo dell’Idrogeologia” (CSATAI). Il centro cambia successivamente denominazione e diventa Centro di Studio sulle Risorse Idriche e la Salvaguardia del Territorio (CERIST).
  • 1994 – L’Istituto di Geologia Applicata alla Pianificazione Viaria e all’Uso del Sottosuolo di Padova del CNR viene convertito in Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica nei bacini dell’Italia Nord-Orientale, del CNR.
  • 2001 – Il CNR istituisce l’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI), con sede a Perugia e unità Organizzative di Supporto a Bari, Cosenza, Padova e Torino.
  • 2008 – Il CNR istituisce l’Unità Organizzativa di Supporto di Firenze dell’Istituto. L’Istituto ha sei sedi a Perugia, Bari, Cosenza, Firenze, Padova e Torino.
  • 2013 – E’ soppressa l’Unità Organizzativa di Supporto di Firenze dell’Istituto. L’Istituto torna ad avere cinque sedi a Perugia, Bari, Cosenza, Padova e Torino.

Direttori

  • Lucio Ubertini (2001 – 2008)
  • Marino Sorriso Valvo (2008 – 2009)
  • Fausto Guzzetti, facente funzioni (2009 – 2011)
  • Fausto Guzzetti (2011 – )