News

IPROMO 2018 Summer School: Bioeconomy in mountain areas – an opportunity for local development

news-200x200

The 11th edition of the IPROMO (International Programme on Research and Training on Sustainable Management of Mountain Areas) Summer School was completed successfully. It was organized by Mountain Partnership Secretariat of the Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO-MP), Università degli Studi di Torino and Università degli Studi della Tuscia. The whole Summer School was chaired, and organized, by Dr. Danilo Godone (National Research Council – Research Institute for Hydrogeological Prevention and Protection; CNR-IRPI).

The 2018 Summer School took place, from 18 June to 2 July in Pieve Tesino (Trento Province) and Ormea (Cuneo province) where class and field lectures were held. Moreover, in cooperation with Institut Agricole Régional (Aosta), two field trips were organized in Aosta Valley. This year course hosted 21 lecturers from several Universities and research bodies, FAO and government/private agencies.

The Summer School focused on several topics contributing to the management of mountain areas in the framework of bioeconomy, ranging from environmental conservation and water supply, to income generation and food security. It was attended by 33 participants from 17 different countries all over the World.

Link to the event »

news-IPROMO-2018-Summer-School- ClosingCeremony

Photo credits: Rosalaura Romeo (FAO-MP)

CNR-IRPI al 10th FMGM2018 a Rio de Janeiro

news-200x200

Paolo Allasia e Danilo Godone hanno rappresentato il CNR-IRPI al 10th International Symposium on Field Measurements in Geomechanics – FMGM2018 (July 17-20, 2018) in Rio de Janeiro (Brasile).

Durante la sessione “Slope Stability, Dam Safety and Civil Tunneling” il Sistema Inclinometrico Robotizzato è stato illustrato in una presentazione intitolata “Deep Displacements Measured With a Robotized Inclinometer System”.

Sito web dell’evento: http://fmgm2018.com

dav

Summer School 2018: “Multi-Risk Assessment of Alpine Environment”, the case study of northern Piedmont (NW Italy)

news-200x200

Si è tenuta in Val d’Ossola (Piemonte) la Summer School dedicata allo studio dei rischi naturali che caratterizzano un ambiente alpino ed organizzata dal CNR IRPI, dalla Scuola di Dottorato in Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia e dal CTTC (Centre Tecnològic Telecomunicacions Catalunya di Barcellona, Spagna).
Il corso si è tenuto dal 10 al 13 luglio e ha previsto due giorni di lezioni frontali e due escursioni che hanno permesso di illustrare quali siano i principali processi geomorfologici attivi in quest’area, i rischi ad essi connessi ed i possibili sistemi di monitoraggio e di mitigazione del rischio.
Le lezioni sono state ospitate dell’Ente di gestione delle aree protette dell’Ossola nell’accogliente ed attrezzato laboratorio Geologico “Gian Battista Castiglioni”.
Le due uscite sul terreno hanno invece avuto come temi principali le dinamiche di alta quota, con un’escursione al ghiacciaio del Belvedere (Macugnaga) e le grandi frane che caratterizzano questo territorio, con un itinerario guidato alla scoperta di una serie di casi di studio lungo un tracciato che va da Ponte Val Formazza al suggestivo Santuario della Madonna del Sasso (lago d’Orta).
La Summer School ha avuto una buona affluenza di studenti di dottorato, raccogliendo un totale di 22 iscritti, tra cui partecipanti provenienti da Svizzera, Grecia ed Inghilterra.
I dottorandi hanno avuto la possibilità di conoscere più in dettaglio i vari rischi che possono caratterizzare questi territorio, dalle valanghe a quelli di alta montagna (frane in roccia, fenomeni di instabilità che riguardano i ghiacciai e colate detritiche), ma anche i sistemi sviluppati appositamente per studiarli e ridurne gli impatti sulla società, come la dendrocronologia, l’impiego dei droni e di altre tecniche satellitari all’avanguardia.

oznor
Foto di gruppo davanti all’Ente Parco

cof
Lezione sul filo della morena del ghiacciaio del Belvedere

news-giordan-summer-school-2018-Ghiacciaio del Belvedere - foto gruppo davanti al Lago delle Locce
Ghiacciaio del Belvedere – Foto di gruppo nei pressi del lago delle Locce

cof
Madonna del Sasso, foto di gruppo con alle spalle il Lago d’Orta

Un articolo firmato IRPI tra i più influenti del 2017 su ‘Landslides’

news-200x200

L’articolo “Definition and performance of a threshold-based regional early warning model for rainfall-induced landslides” di Stefano Luigi Gariano, Massimo Melillo, Maria Teresa Brunetti, Silvia Peruccacci e Fausto Guzzetti del CNR-IRPI e Luca Piciullo e Michele Calvello dell’Università di Salerno è fra i più influenti articoli del 2017 pubblicati sulla rivista Landslides.

La pubblicazione potrà essere scaricata gratuitamente fino al 31 agosto al seguente link: https://link.springer.com/article/10.1007/s10346-016-0750-2

news-gariano-articolo-2017-small

Angelica Tarpanelli, ricercatrice presso l’IRPI, è ospite al NASA JPL

news-200x200

Dal 4 Giugno al 17 Agosto, Angelica Tarpanelli, ricercatrice presso l’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica di Perugia, è ospite al Jet Propulsion Laboratory (JPL), NASA, a Pasadena, in California (USA) per eseguire ricerche sulla stima della portata fluviale mediante telerilevamento satellitare. La collaborazione in atto prevede lo sviluppo di algoritmi per l’utilizzo del sensore a bordo della nuova missione satellitare Surface Water Ocean Topography (SWOT) prossima al lancio nel 2021, specificamente progettata per il monitoraggio delle acque continentali.

news-angelica-nasa-2018-

Rainfall from space, we just published the new rainfall dataset SM2RAIN-CCI

news-200x200

A new and improved version of our satellite-based #SM2RAIN-CCI global rainfall dataset was just published on Zenodo.
18-year of daily rainfall at 0.25° resolution from 1998 to 2015. Available for free.

Here you can find the dataset »

Here the paper describing the dataset » 

Here the use of the dataset for flood modelling in the Mediterranean Basin » 

On Twitter the animation of annual rainfall from 1998 to 2015 »

Premio Florisa Melone 2018

news-200x200

Il premio Florisa Melone al miglior progetto di ricerca per giovani ricercatori è stato conferito oggi alla dottoressa Giulia Zuecco dell’Università di Padova per il progetto “SILVA: scambi idrici tra suolo, vegetazione e atmosfera: un’analisi comparativa in due bacini forestali italiani”, che prevede la collaborazione tra giovani ricercatori delle Università di Padova, Trento e Firenze.

Il premio, intitolato alla memoria della dottoressa Melone dell’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del CNR, e bandito dalla Società Idrologica Italiana, è stato consegnato durante le Giornate dell’Idrologia 2018 dai familiari della dottoressa prematuramente scomparsa nel 2012.

Alcuni scatti della giornata.

news-premio-florisa-2018-1-

news-premio-florisa-2018-3-

news-premio-florisa-2018-2-

CNR-IRPI attending IEEE I2MTC in Houston (Texas)

news-200x200
CNR – IRPI was at the IEEE International Instrumentation and Measurement Technology Conference (May 14-17, 2018) in Houston (Texas). Luca Schenato and co-workers from the Padova branch and the University of Padova, presented a memory entitled “On the use of OFDR for high-spatial resolution strain measurements in mechanical and
geotechnical engineering” at the special session devoted to Optical Fiber Sensors and their applications.

La mareggiata del 21 marzo 2018 sulla costa Tirrenica Calabrese

news-200x200

A partire dal 20 marzo, la Calabria è stata interessata da un’ondata di maltempo, con venti fino ad oltre 70 chilometri orari e mareggiate sul litorale Tirrenico con onde alte fino a 6 o 7 metri. Dalle prime stime diffuse dalla stampa, lungo la costa Tirrenica Cosentina e Catanzarese, i danni alle imprese turistiche e commerciali ammonterebbero ad alcuni milioni di euro. Nella fascia tirrenica fra Lamezia Terme e Campora San Giovanni, la Coldiretti Calabria ha stimato danni all’agricoltura per circa 5 milioni di euro, specialmente a carico delle coltivazioni di ortaggi e della Cipolla rossa di Tropea IGP.
La prima parte del report presenta una selezione di notizie riguardanti la mareggiata tratte dalla stampa e da siti web. Nella seconda parte, sono raccolte le risultanze di sopralluoghi effettuati da personale dell’IRPI di Cosenza nelle aree maggiormente colpite.

Il report è consultabile al seguente link »

Autori: Angela Aurora Pasqua, Claudia Bruno, Salvatore Guardia, Enzo Valente, Olga Petrucci

news-report-mareggiata-21mar2018-irpi-cosenza

Marco Cavalli all’UACh – Valdivia (Cile)

news-200x200

Dal 17 al 27 aprile 2018, Marco Cavalli, ricercatore IRPI, è stato ospite presso l’Universidad Austral de Chile (UACh), con cui IRPI ha sottoscritto un MoU, nell’ambito del progetto bilaterale Italia-Cile CONICYT/ITAL170004 “Volcanic eruption vs. human impact: a comparative analysis between natural and artificial morphological changes along gravel bed rivers in Chile and Italy. Learning from different impacts to better manage the affected riverine environments”.

Il progetto, finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e dalla National Commision for Scientific and Technological Research of Chile (CONICYT), intende studiare le variazioni morfologiche dei corsi d’acqua in bacini interessati da eruzioni vulcaniche ed impatti antropici per una miglior comprensione dei processi di trasporto del sedimento ed una migliore gestione del rischio ad essi associato.

L’attività, svolta in collaborazione con il Prof. Andrés Iroumé della Facoltà di Scienze Forestali e Risorse Naturali (UACh), il Prof. Bruno Mazzorana della Facoltà di Scienze (UACh) e il Dr. Lorenzo Picco dell’Università di Padova, è consistita nello svolgimento di visite di terreno in bacini cileni interessati da eruzioni vulcaniche e oggetto di monitoraggio e di riunioni finalizzate alla pianificazione di linee di ricerca congiunte per studio della dinamica del sedimento mediante l’applicazione di tecniche geomorfometriche.

Nel corso della visita, Marco Cavalli ha tenuto un seminario nel corso post laurea in Geomorfologia Fluvial Avanzada – CITI308 – curriculum di “Magister en Ciencias – Mencion Recursos Hidricos”.

Un articolo contenente un’intervista a Marco Cavalli è stato pubblicato sul sito della UACh ed è consultabile al link: http://noticias.uach.cl/principal.php?pag=noticia-externo&cod=115594.